Sbarazzarsi di Sharebutton(.)to Referral SPAM di Google Analytics

sharebutton.to-relatedUn nuovo Referral Spam è apparso ancora più diffuso in molti URL, come quello denominato Get-Your-Social-Buttons(.)Info. Il sito stesso pubblica un link con il suo dominio reindirizzando l’utente che ci preme sopra su uno dei diversi domini di ShareButton – .per .net e .org, i quali hanno codici diversi per i pulsanti di scambio integrati sul sito. Anche se pubblicizzato come un servizio gratuito, gli utenti sono invitati a non utilizzare questo codice sospetto, in quanto può essere dannoso per il sito web in diversi modi. Si raccomanda inoltre agli utenti di stare lontani dai collegamenti Get-Your-Social-Buttons(.)info e di analizzare i loro computer con un programma contro il software dannoso nel caso in cui abbiano visitato i siti web di terzi attraverso questo dominio. Se avete notato un referral spam portando a sharebutton.to, assicuratevi di seguire le istruzioni riportati in questo articolo per rimuoverlo.

Sommario del Virus

Nome ShareButton
Tipo Referral Spam
Breve Descrizione La pagina web è stata vista in molti referral spam in particolare nel traffico dei blog medi e piccoli.
Sintomi L’utente può notare lo spam nei vari posti del sito web mirato, che porta a Copyrightclaims.org che poi reindirizza a un sito di phishing.
Metodo di distribuzione La maggior parte delle volte attraverso l’URL di spam. Software indesiderato o di Bundling e le pubblicità di spam. E’ anche possibile attraverso il software dannoso.
Strumento di controllo Controllare se il vostro sistema è stato infettato con il ShareButton

Scaricare

Strumento di rimozione malware

Esperienza dell’utente Iscriviti alla nostra forum per Discuttere l’ ShareButton.

Sharebutton(.)to Video con Istruzioni di Blocco di In Google Analytics

Sharebutton(.)to Referral Spam – Che fa?

Questo tipo particolare di Referral Spam può essere di due tipi:

#1 – Web Crawler Spam

Web crawler spam, conosciuto anche come ragno, è chiamato così perché lo spam bot essenzialmente ‘striscia’ il web alla ricerca di opportunità di fronte a siti web sottosviluppati o piccoli. Non è molto persistente, perché lo spam bot di solito è programmato in modo massiccio per bloccare lo spam sullo sito dopo che quello sia eliminato o segnato, anche se, ci possono essere dei spammer avanzati che potrebbero sviluppare questo software fino a renderlo un vero e proprio fastidio.

#2 – Ghost Referrer Spam

Questo particolare tipo di spam è molto sofisticato in quanto utilizza l’Hypertext Transfer Protocol (HTTP) al fine di trarre vantaggio da esso e rimanere nascosto e in alcuni casi nemmeno logicamente presente sul sito notato. In vidget.com, Ben Davis dice che questo spam non è nemmeno presente sul sito interessato. Inoltre, lo spam può mirare diverse parti del sito.

Ad ogni modo, il referral spam ha lo scopo di indirizzare il traffico falso verso i siti di terzi e per la maggior parte dei spammer non è importante che tipo di siti pubblicizzano in questo modo. Questi possono essere siti come il ShareButton (.)to. sospetto. Tuttavia, ci possono essere collegamenti web più pericolosi che possono essere siti di phishing che mirano a rubare informazioni, siti fraudolenti o semplicemente URL dannosi che possono infettare il PC.

Domini Sharebutton – Più di Informazioni Su Di Loro

La stessa Sharebutton è potenzialmente pericolosa ed è stata riportata anche da altri domini di spam, come i buttons-for-website(.)com che annuncia il suo dominio .net. Lo stesso sito è stato segnalato dai ricercatori Scamanalyze.com con una cattiva reputazione generale con il suo contenuto potenziale di software dannoso. Secondo Alexa, circa il 30% dei visitatori del sito web sono di India. Tuttavia, ci sono anche i visitatori provenienti da altri paesi come il Brasile, la Turchia e la Spagna, ma anche dagli Stati Uniti.

Quando entrano, il sito dimostra il seguente codice da copiare e ciascun dominio contiene uno script diverso, basato su HTML.

Questo codice porta a su località .org ed al “cdn.script(.)to/share6(.)js” java script pubblicato on-line, mostrando una mappa sociale verso le reti social più utilizzate come Facebook, LinkedIn, Vkontakte, Tumblr ed altri. Non è stato confermato se questo script è pericoloso per l’utente, ma gli esperti di sicurezza consigliano fortemente agli utenti di cambiare le loro password nel caso in cui essi hanno utilizzato questa pulsante di condivisione.

Sbarazzarsi dei Domini Sharebutton Referral Spam

Tornando al Referral Spam, il suo obiettivo principale è quello di indirizzare il traffico verso i siti web di terzi. Tuttavia, va notato che esso può essere pericoloso in molti modi diversi:

  • Svalutazione delle statistiche del sito web.
  • Sovrappopolazione del sito web con commenti di spam, che porta alla cancellazione da parte di Google dai risultati di ricerca.

Questo è il motivo per cui il Referral spam non deve essere sottovalutato. Al fine di eliminare il Referral spam ShareButton (.) to., è altamente consigliato di provare i seguenti metodi:

1: Filtrare il ShareButton Referral Spam nel Google Analytics

Fase 1:Fare clic sulla sezione ‘Admin’ nella vostra pagina Web GA.

Fase 2: Scegliere quale ‘View’ si debe filtrare e fare clic sul tasto ‘Filters’.

Fase 3: Click on ‘New Filter’.

Fase 4: Fare clic su ‘Spam Referrals’.

Fase 5: Nel Filter Type selezionare Custom Filter –>Exclude Filter –> Field: Campaign Source–> Filter Pattern. Dopo, nel Pattern, scrivere il nome del dominio – ShareButton

Fase 6: Selezionare Views per Apply Filter.

Fase 7: Salvare il filtro premendo il tasto ‘Save’ button.

Fatto! Complimenti!

Inoltre, assicurarsi di aver controllato questi diversi metodi che possono aiutare a bloccare il referral spam di Google Analytics:

More Methods To Stop Spam Bots and Spiders In Google Analytics

2: Blocco di ShareButton del vostro Server.

Se si dispone di un server Apache HTTP Server, è possibile provare i seguenti comandi per bloccare i domini di Sharebutton(.)to Referral Spam nel file .htaccess:

RewriteEngine on
RewriteCond %{HTTP_REFERER} ^http://.*sharebutton \.to/ [NC,OR] RewriteCond %{HTTP_REFERER} ^http://.*sharebutton \-for\-website\.to/ [NC,OR] RewriteRule ^(.*)$ – [F,L]

Inoltre, ecco un link verso alguni dei URL di spam che sono sulla lista nera di altri server:

Ultimate Referrer Blacklist by Perishablepress.com

Attenzione: Questo tipo di dominio che blocca i server Apache non è ancora stato testato e deve essere fatto da professionisti esperti. Il backup è sempre consigliato.

3: Fermare ShareButton attraverso WordPress.

Esiste un metodo descritto dai ricercatori di sicurezza on-line che utiliza i plugin di WordPress per bloccare i referral Spam dai siti. Ci sono molti plugin che contentono di affrontare il referral spam, basta fare una ricerca su Google. Attualmente abbiamo visto un plugin particolare riportato come funzionante, chiamato WP-Ban, anche se si deve considerare che si potrebbe trovare un altro simile o anche migliore. WP-Ban ha la capacità di bloccare gli utenti in base al loro indirizzo IP e altre informazioni quali ad esempio l’URL.

Inoltre, se si pensa di aver cliccato e reindirizzato a uno dei domini elencati nel messaggio di spam, e si ritiene che il sistema può essere compromesso, è necessario eseguire la scansione del computer con un attrezzo speciale contro il software dannoso. Scaricando questo software potrà anche garantire che il computer è ben protetto contro eventuali future intrusioni.

Spy Hunter è uno strumento di scansione che potrà solo rilevare la minaccia. Se si desidera la rimozione automatica della minaccia, è necessario acquistare una versione completa dello strumento anti-malware. Informatevi di più sullo strumento anti-malware SpyHunter / Come disinstallare SpyHunter

Latest Stories

*/ ?>

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Share on Facebook Share
Loading...
Share on Twitter Tweet
Loading...
Share on Google Plus Share
Loading...
Share on Linkedin Share
Loading...
Share on Digg Share
Share on Reddit Share
Loading...
Share on Stumbleupon Share
Loading...
Please wait...

Subscribe to our newsletter

Want to be notified when our article is published? Enter your email address and name below to be the first to know.